• Dott. Giorgio Renzi

DECIMI E DIOTTRIE

Non sono sinonimi e qualche volta si confondono.


Per poter comprendere meglio il loro significato dobbiamo introdurre due concetti: l'errore refrattivo e l'acuità visiva.


L'errore refrattivo, o difetto di vista, si misura in diottrie e corrisponde alla quantità di potere necessario per vedere bene. 

Una lente ha potere pari a una diottria quando permette di mettere a fuoco ad un metro di distanza.

La potenza di una lente è definita dal numero di diottrie in essa contenute. 

Le lenti possono essere positive, nel caso di ipermetropia, oppure negative, nel caso di miopia.


L'acuita visiva, o visus, misurata in decimi, invece rappresenta la dimensione delle lettere più piccole viste su una tabella (ottotipo) che può essere posta ad una distanza di 3-6metri. I decimi sono un'indicazione standardizzata che permette di monitorare nel tempo l'evoluzione del difetto di vista.


In presenza, ad esempio, di 3D di miopia il visus sarà probabilmente intorno a 1-2/10 e la persona riuscirà a vedere nitido fino a circa 33cm dal volto.


Tra decimi e diottrie non vi è un rapporto matematico, però maggiore sarà il difetto refrattivo minore sarà il visus senza lenti (acuità visiva naturale).


#decimi #diottrire #refrazione #miopia #ipermetropia #astigmatismo #acuitàvisiva #visus #optometria #vista

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

P.IVA 03746090244

©2020 di OptometriaVicenza

Cookies e Privacy Policy

NON SI SVOLGE ATTIVITA' MEDICO OCULISTICA